La morte cardiaca improvvisa (MCI) colpisce in Europa 400 000 individui ogni anno, causando più decessi dell'AIDS, del cancro ai polmoni e al seno e dell'ictus cerebrale messi assieme.4

Benvenuti a ZOLL LifeVest

Il defibrillatore indossabile LifeVest® viene indossato da pazienti a rischio di arresto Cardiaco improvviso. Il LifeVest fornisce protezione quando le condizioni del paziente cambiano e mentre si accerta una situazione di rischio permanente. Il LifeVest permette al medico di avere il tempo necessario per valutare il rischio di morte improvvisa di un paziente e pianificare le misure più adatte. Il LifeVest è leggero, facile da usare e consente ai pazienti che lo usano di riprendere le comuni attività della vita quotidiana con la tranquillità di essere protetti dal rischio di morte improvvisa. Il LifeVest non è invasivo e monitorizza continuamente il ritmo cardiaco del paziente. Se rileva un ritmo cardiaco potenzialmente letale, il dispositivo eroga uno shock di defibrillazione per riportare il ritmo cardiaco a livelli normali. 

LifeVest è utilizzato per un’ampia gamma di condizioni del paziente e situazioni, incluso il periodo seguente ad un attacco cardiaco, prima o dopo intervento di bypass o posizionamento di stent, cosi come per le cardiomiopatie o scompenso cardiaco congestizio potenzialmente rischiose.

Contattate ZOLL 24 ore su 24, 7 giorni su 7

phone.png cs-lifevest-eu@zoll.com
Per l'assistenza clienti, l'assistenza tecnica o prescrizioni mediche per LifeVest, chiamate il numero di telefono  0800 – 820 061
fax.png Le prescrizioni mediche e la relativa documentazione possono essere inviate via fax al numero 0800 – 820 061
mouse.png Per maggiori informazioni su LifeVest, visitate il sito web www.zoll.com o inviate una e-mail a cs-lifevest-eu@zoll.com

 

1Larsen MP, Eisenberg MS, Cummins RO, Hallstrom AP. Predicting survival from out-of-hospital cardiac arrest: a graphic model. Ann EmergMed. 1993;22:1652–1658.
2Dickstein K, Cohen-Solal A, Filippatos G, McMurray JJ, Ponikowski P, Poole-Wilson PA, et al. ESC Guidelines for the diagnosis and treatment of acute and chronic heart failure 2008: the Task Force for the Diagnosis and Treatment of Acute and Chronic Heart Failure 2008 of the European Society of Cardiology. Developed in collaboration with the Heart Failure Association of the ESC (HFA) and endorsed by the European Society of Intensive Care Medicine (ESICM). Eur Heart J 2008;29:2388-442.
3Facts and Figures: Heart Failure. European Society of Cardiology website. http://www.escardio.org/static_file/Escardio/Press-media/Facts-Figures-H.... Accessed April 29, 2015.
4http://europace.oxfordjournals.org/content/11/12/1574, Huikuri. Implantable cardioverter-defibrillator therapy and the total burden of sudden cardiac death. Europace (2009) 11, 1574.

Fatti Riguardanti l'ACI

  • Per ogni minuto che passa dall'episodio di arresto cardiaco improvviso all'uso di un defibrillatore, le possibilità di sopravvivere diminuiscono in media del 10 percento.1
  • Si stima che in Europa l'insufficienza cardiaca (IC) colpisca 15 milioni di persone2 e venga diagnosticata ogni anno in 3,6 milioni di persone.3
  • La morte cardiaca improvvisa (MCI) colpisce in Europa
    400 000 individui ogni anno, causando più decessi dell'AIDS, del cancro ai polmoni e al seno e dell'ictus cerebrale messi assieme.4

Prossimi Eventi